Sauvignon Blanc Turranio

Doc Lison Pramaggiore

In vigna

Un Sauvignon Blanc in purezza, frutto di un accurato studio di selezione clonale. La vendemmia separata dei diversi cloni del medesimo vitigno in epoche diverse permette di creare l’armonica complessità di questo prodotto. I profili aromatici dei vini derivanti dalle diverse vendemmie sono infatti molto diversificati e concorrono a creare una spiccata identità. Le prime avranno il compito di dare freschezza e mineralità mentre poi saranno ricercati struttura e corpo. Le vendemmie sono effettuate nelle ore notturne.

In cantina

L’uva giunge perfetta in cantina, una materia prima nobilissima e profumata, come ogni enologo la sogna. A questo punto dobbiamo solo conservare ed esaltare nel vino ciò che la natura ci mette a disposizione. La fermentazione del mosto avviene molto lentamente a basse temperature. Il vino riposa poi per 5 mesi in recipienti di acciaio su un letto di fecce fini, allo scopo di esaltare al massimo le caratteristiche varietali e dare struttura ed eleganza al vino.

In degustazione

Il Sauvignon Blanc Turranio si contraddistingue per un colore giallo paglierino, un profumo tipico con note spiccate di melone, pesca e foglia di peperone e un sapore asciutto, deciso e di notevole persistenza. È un vino che si fa riconoscere per la raffinatezza e l’estrema eleganza delle sue note, l’equilibrio supremo e la tipicità.

Plus

  • Premiatissimo in tutto il mondo.
  • Presente nelle carte vini dei migliori ristoranti e hotel del mondo (da Venezia a Zurigo, dagli USA a Hong Kong).
  • Finezza, complessità e intensità aromatica da grande Sauvignon Blanc.

Cosa significa Turranio?

Ruffino Turranio di Concordia Sagittaria, importante insediamento di origine romana prossimo ai nostri vigneti, fu monaco, storico e teologo cristiano (345 circa – 411 d.C.).

Abbinamenti

Ideale con primi piatti alle erbe come risotti alle erbe di campo o asparagi, cime di luppolo, lasagne e crespelle, tortelli alle erbe o con i fiori.

Si sposa molto bene con i crostacei, con il prosciutto crudo ben stagionato e con alcuni formaggi d’alpeggio.
Da provare anche con piatti vegetariani o vegani come insalate con finocchi, pomodori o peperoni o insalate fantasiose che uniscano frutta e verdura.

Degustare a 8/10°C

Informazioni tecniche

  • Formato bottiglia: 0,75 l
  • 13% Alc. Vol.
  • Contenuto in solfiti: 110 mg/l (-56% limite legale)
  • Zuccheri: 5 gr/l
  • Acidità: 6,5
  • PH: 3,25
  • Nome Vigneto: Duca delle Grazie
  • Collocazione: Lison di Portogruaro
  • Sesto d’impianto: 2,20 x 0,90 m
  • Anno d’impianto: 2001
  • Ettari: 6,27
  • Densità: 5050
  • Resa: 80 q/Ha
  • Bottiglie Prodotte annue: 40 000

Riconoscimenti e premi

  • 2017

    Sauvignon Turranio 2015
    4 Rosoni (TOP!) nella guida VINETIA by Associazione Italiana Sommelier

    Sauvignon Blanc 2016
    MEDAGLIA D’ORO al Concours Mondial du Sauvignon di Bordeaux 2017

  • 2015

    4 punti VINETIA, Guida ai Vini del Veneto (AIS)

  • 2013

    Medaglia d’Argento all’AWC Vienna

    Medaglia d’Oro al Berliner Weintrophy

  • 2011

    Trofeo Speciale (miglior punteggio tra tutte le medaglie d’oro nella sua categoria) al Concours Mondial du Sauvignon 2011

    Medaglia d’Oro al Concours Mondial de Bruxelles 2011

    “Commended” al Decanter World Wine Awards 2011

    “Commended” all’International Wine Challenge 2011

    Diploma di Qualità al Berliner WeinTrophy 2011

  • 2010

    Medaglia d’Argento al Concorso Internazionale “Mundus Vini”, Neustadt, Germania

    Medaglia d’Oro al Concours Mondial du Sauvignon, Bordeaux

    Medaglia d’Argento al Concours Mondial de Bruxelle

Commenti / Comments Sauvignon Blanc Turranio Bosco del Merlo