Qualità
con il carattere del territorio

Bosco del Merlo è l’espressione più matura di un progetto che da molti anni coinvolge la famiglia Paladin, e si esprime attraverso vini che raccontano la tipicità del territorio, in tutte le sue sfumature. Un percorso vitivinicolo che unisce tradizione, cultura e coraggio; utilizza le tecnologie più avanzate, nel totale rispetto dell’etica e dell’ambiente in cui si opera, allo scopo di soddisfare clienti ed estimatori con una qualità senza compromessi e con prodotti di carattere autentico, destinati ai tavoli dell’alta ristorazione italiana e internazionale.

Benvenuti
in Bosco del Merlo

Bosco del Merlo è l’espressione più matura di un progetto che da molti anni coinvolge la famiglia Paladin, e si esprime attraverso vini che raccontano la tipicità del territorio, in tutte le sue sfumature. Un percorso vitivinicolo che unisce tradizione, cultura e coraggio; utilizza le tecnologie più avanzate, nel totale rispetto dell’etica e dell’ambiente in cui si opera, allo scopo di soddisfare clienti ed estimatori con una Qualità senza compromessi e con prodotti di carattere autentico, destinati ai tavoli dell’alta ristorazione italiana e internazionale.

I nostri vini

Le ultime news

Bosco del Merlo: il posto dell’infanzia ritrovata

Un dolce paesaggio tra Veneto e Friuli, dove la vite dialoga con scorci di campagna incontaminata. In questa vigna giardino, alle soglie di casa, i fratelli Paladin coltivano da anni un sogno ambizioso: creare vini con il carattere e la purezza del territorio. Tra questi filari è nata la “Viticoltura Ragionata”: un progetto che ripensa in modo innovativo l’ecosistema vigneto-giardino e pone l’ambiente e l’uomo al centro di un percorso sostenibile fatto di ricerca, “ascolto” del paesaggio, attenzione verso la biodiversità e responsabilità verso il futuro.

La tenuta si estende con quasi 100 ettari di verdi vigneti tra Veneto Orientale e Friuli, un territorio in cui la viticoltura e l’enologia godono di un’antichissima e rinomata tradizione. In quest’area l’amore per il vino e la viticoltura risalgono almeno all’epoca romana: nel I secolo d.C., Plinio descriveva questo fertile centuriato come un’immensa grande vigna e parlava delle navi che, colme di anfore vinarie, salpavano dai porti alto-adriatici alla volta di Roma. Secoli dopo, la Repubblica di Venezia importava la “nobile bevanda”, oggetto di scambi commerciali in tutto il suo dominio. Proprio nei terreni di Lison sono stati recentemente ritrovati referti che testimoniano il passato enoico del territorio.

Bosco del Merlo: il posto dell’infanzia ritrovata

Un dolce paesaggio tra Veneto e Friuli, dove la vite dialoga con scorci di campagna incontaminata. In questa vigna giardino, alle soglie di casa, i fratelli Paladin coltivano da anni un sogno ambizioso: creare vini con il carattere e la purezza del territorio. Tra questi filari è nata la “Viticoltura Ragionata”: un progetto che ripensa in modo innovativo l’ecosistema vigneto-giardino e pone l’ambiente e l’uomo al centro di un percorso sostenibile fatto di ricerca, “ascolto” del paesaggio, attenzione verso la biodiversità e responsabilità verso il futuro.

La tenuta si estende con quasi 100 ettari di verdi vigneti tra Veneto Orientale e Friuli, un territorio in cui la viticoltura e l’enologia godono di un’antichissima e rinomata tradizione. In quest’area l’amore per il vino e la viticoltura risalgono almeno all’epoca romana: nel I secolo d.C., Plinio descriveva questo fertile centuriato come un’immensa grande vigna e parlava delle navi che, colme di anfore vinarie, salpavano dai porti alto-adriatici alla volta di Roma. Secoli dopo, la Repubblica di Venezia importava la “nobile bevanda”, oggetto di scambi commerciali in tutto il suo dominio. Proprio nei terreni di Lison sono stati recentemente ritrovati referti che testimoniano il passato enoico del territorio.

Dove siamo

Bosco del Merlo

Via Postumia, 12 – 30020 Annone Veneto (VE) – Italia